Tasto destro disattivato!
logo

Medina Roma

Impressioni

Le impressioni non hanno a che fare con le certezze. Sono frammenti di realtà interiore ed esteriore che si fondono, millesimi di secondo in cui non esiste più né “dentro” né “fuori”. Se si ha l’impressione di qualcosa vuol dire che la si percepisce, che un’emozione ancora acerba sta muovendo i suoi primi passi all’interno di un luogo metaforico che si trova fra il cuore e la pancia, un luogo in cui la testa è lontana e non fa rumore. Per imprimere un’impressione bisogna abbattere il muro che separa l’individualità da ciò che la circonda. Il mondo prende forma in due soli colori, perché la purezza delle sensazioni più intime non va contaminata con la sfrontatezza del colore. La realtà si staglia, nella sua imperfezione, di fronte a tutti noi; si muove o è solo un’impressione? “Ognuno sta solo sul cuor della terra”, scriveva Quasimodo. E se non ci fosse stato quel raggio di sole a trafiggere ciascuno di noi non avremmo mai avuto modo di vedere la cosa più preziosa della nostra umanità: le nostre ombre.

Medina Roma.Arte 2017.

EnglishFrenchItalianSpanish